By Emanuela Haimovici

Impostazione del palcoscenico

 

Tra le abilità inerenti la sicurezza psicologica troviamo l’impostazione e la costruzione del “palcoscenico” dove agiamo.

Se guardiamo l’etimologia della parola palcoscenico, questa la definizione che troviamo:” …. lo spazio nel quale si muovono gli attori e si allestiscono le scene…”

Cosa significa allora “costruire e impostare un palcoscenico”?

Significa essere attori principali sempre; agire nel presente, nel qui e ora; essere presenti coinvolgendosi in primis nelle cose da fare e anche in quelle da non fare, perché anche il nostro riposo sia consapevole.

Riportare il termine in ambito aziendale ha molti risvolti, tra cui la capacità dei leader di coinvolgere tutti quelli che partecipano al lavoro quotidiano, sempre, perché solo esserci tutti fa la differenza: con ruoli e mansioni diverse, ma con la presenza fisica e mentale che fa sì che tutto si armonizzi e crei sicurezza.


” Mai come oggi, dal chiuso della nostra quarantena, guardare il palcoscenico dove viviamo ha un significato così rilevante e agirlo lo ha ancora di più.

 1– Zohar D. (2010). Safety climate. Conceptual and measurement issues. In: Quick J.C., Tetrick L.E., edited by, Handbook of occupational health psychology, 2nd edition, Washington, DC: American Psychology Association.